Si, ma…il Digital Marketing Manager cosa fa? – Qualitas Forum

Si, ma…il Digital Marketing Manager cosa fa?

cosa fa digital mkt manager

Come promesso, questa volta scopriremo cosa fa il Digital Marketing Manager.

Il Digital Marketing Manager è una figura trasversale che si occupa di definire le strategie di marketing attraverso i canali digitali, è la figura professionale che coordina tutte le attività di marketing digitale all’interno di una azienda. Il Digital Marketing Manager deve seguire la mission e la vision dell’azienda, si occupa di preparare al meglio il terreno per la vendita dei prodotti, cura il rapporto con clienti e potenziali clienti, permette ai fan dei profili social di farsi portavoce e volto del marchio. Insomma, il Digital Marketing Manager supervisiona lo sviluppo degli aspetti più importanti in cui si articola una strategia digitale.

Si tratta di un profilo che deve inglobare in sé aspetti di comunicazione e marketing unendo le tradizionali strategie di vendita e di comunicazione in ambiente digital. Interagisce con l’area marketing tradizionale, con l’area vendite, con l’area che si occupa del prodotto.

Che competenze deve possedere un Digital Marketing Manager?

Il Digital Marketing Manager deve possedere competenze a 360° nell’ambito digitale che gli consentano di spaziare dallo sviluppo iniziale di un progetto che porterà alla creazione di un sito web o di un e-commerce, alla pianificazione che c’è dietro il processo di acquisto e di vendita di un prodotto attraverso un canale online.

Più specificamente deve:

  • conoscere, anche dal punto di vista tecnico, tutti i canali e le strategie di Digital Advertising (Facebook Advertising, Google Adwords, Pay per Click, Affiliation, Programatic) per mettere a punto campagne SEM;
  • avere competenze strategiche per quanto riguarda la struttura SEO da applicare sia on site che off site;
  • possedere conoscenze nell’ambito delle Digital PR:  seguire lo sviluppo di contenuti attraverso i canali aziendali, oltre che collaborare con webmaster, blogger di settore, fashion influencer;
  • ideare e attuare strategie commerciali che uniscano insieme la potenza comunicativa dell’email marketing, le attività di CRM (Customer Relationship Management) con la capacità attrattiva dei social media di raggiungere potenziali fan

Infine dev’essere un professionista che sa gestire il content marketing e in particolare deve saper supervisionare le attività di blogging che l’azienda si trova a gestire se sta facendo un buon lavoro in termini di content marketing.

Quali strumenti deve saper usare un Digital Marketing Manager?

Per poter decifrare e tradurre la grossa mole di dati diventa fondamentale conoscere al meglio i tool di Analytics e i KPI (Key Performance Indicator), a partire dalla fase di implementazione fino all’installazione all’interno del website.

Uno strumento fondamentale sono sicuramente gli analytics, primo fra questi google analytics, semplicemente perché è il più diffuso sul mercato, altro strumento importantissimo è Adwords, con tutte le sue sottocomponenti. Ci sono, inoltre, tutta una serie di strumenti al servizio dell’attività SEO: primo fra tutti google search console. Infine gli strumenti di inbound marketing, e qui potremmo avere software di marketing automation, oppure software di mail marketing quali mailchimp, ecc.

Per l’area social invece abbiamo tutta una serie di tool di gestione di social media multipiattaforma come hootsuite, capace di gestire il posting su più social differenti, infine tutti gli insights del mondo social, infatti anche le piattaforme di facebook, linkedin o twitter, hanno dei propri strumenti di insights che danno la possibilità di monitorare i KPI dell’area social media. 

In che tipo di azienda opera un Digital Marketing Manager?

Un digital marketing manager può operare in due tipi di realtà: la prima sono le medio grandi aziende, tipicamente multinazionali con molti dipendenti.  In questo caso supervisiona e coordina un team di altri professionisti che lavorano nelle diverse aree, è una figura di raccordo: è colui che definisce le strategie, supervisiona l’operato di interlocutori interni ed esterni e ne valuta i risultati, è lui che ha la regia del tutto.

La seconda ipotesi invece, è che il digital marketing manager si sta sempre più affermando anche nelle piccole e medie imprese, in quelle imprese, cioè, per le quali il digitale sta diventando una leva chiave di acquisizione clienti, ma nelle quali ci sono pochissime risorse per poter avere più persone che si occupano di questo aspetto. In questo caso si tratta di un figura che deve fare un po’ di tutto all’interno di una piccola realtà in cui magari è da solo o con pochi altri, dal web al social e all’e-commerce.